“La casa è un bene vitale come l’aria pulita, la luce e l’acqua potabile."

Arc-en-ciel al Festival IT.A.CA'

ITACA BANNER slide-doors 960X350 

IT.A.CA Bologna > 24 maggio ore 18,00 - Dynamo la Velostazione

Arc-en-ciel sarà presente al Festival IT.A.CA’,  festival del Turismo responsabile e sostenibile.

Alle 18,00  Rotte, confini e notizie: appunti migranti dalla Balkan Route.

Matthias Canapini dialogherà con Roberta Cristofori, giornalista di The Bottom Up.
Circa un anno fa, Matthias Canapini, 23enne di Fano, ha deciso di partire, zaino in spalla, per raggiungere la Cina via terra. Un viaggio lento, costruito passo dopo passo, tappa dopo tappa, che ha portato il giovane fotoreporter in Ucraina, Mongolia, Cina, Vietnam, Cambogia, Thailandia, infine il bisogno di testimoniare l’incedere di molti, troppi uomini, attraverso la penisola balcanica l’ha portato ad attraversare, insieme ai migranti, i paesi della Balkan Route, dalla Grecia alla Croazia. A Bologna, Matthias Canapini in collaborazione con The Bottom Up presenterà i progetti “Il volto dell’altro” e“Oltre l’Est”, raccontando la sua esperienza.

Ore 19.30 – DJ SET (afro/pakistana/orientale) di Radio Alta Frequenza
In tutto il mondo i ragazzi amano la musica, perché migranti e richiedenti asilo dovrebbero fare eccezione? Allo scopo di promuovere l’integrazione e la condivisione, i ragazzi coinvolti nel progetto Alta Frequenza Web Radio, con il supporto di Sfera Cubica e Next Generation Italy, proporranno una selezione di pezzi musicali in base ai propri artisti preferiti dei paesi d’origine.
I ragazzi coinvolti nel progetto realizzeranno interviste ai relatori dei dibattiti e ai partecipanti all’evento per realizzare una puntata speciale di Alta Frequenza con il supporto dello StudioSoundLab.

Evento a cura di Associazione di Volontariato Mosaico di Solidarietàin partenariato con l’Associazione di Volontariato Arc-en-ciel, la Cooperativa Arca di Noè, il Villaggio del Fanciullo, l’Associazione Culturale Studio Soundlab in collaborazione con Sfera Cubica e Next Generation Italy.

Ore 21 – MIGRANTI, POLITICHE E MEDIA: SIAMO NOI A COSTRUIRE IL CONFINE?
Cosa succede appena ad Est dell’Italia? A qualche chilometro dalla vecchia frontiera, si costruiscono rotte, si consumano scarpe, si erigono barricate: migliaia di persone, ogni giorno, percorrono la Balkan Route per fuggire alla guerra, per ambire ad un futuro migliore.
OSPITI:
– Pieluigi Musarò, professore associato Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia, Unibo
– Marina Lalovic, giornalista di Radio 3 Mondo
– Giacomo Rossi, coordinatore area accoglienza del consorzio Arcolaio

Il dibattito sarà moderato da Angela Caporale – giornalista The Bottom Up

Ad apertura del dibattito verrà proiettato il video “Percezioni Migranti” realizzato con i richiedenti asilo ospiti di Villa Aldini durante un progetto realizzato all’interno del Terra di Tutti Film Festivalda Associazione YODA, Dynamo – la velostazione di Bologna, Next Generation Italy, Oxfam Italiabolognachannel.tv e Cooperativa Sociale Arca di Noè BolognaDibattito finale a cura di The Bottom Up,  Associazione Yoda e Cooperativa sociale Arca di Noè.

L’intera serata è organizzata in collaborazione con Associazione YODA e Cooperativa Sociale Arca di Noè Bologna.

IT.A.CA Bologna > 22 – 29 maggio 2016 - 8° Edizione  

www.festivalitaca.net 

Scopri il programmahttp://www.festivalitaca.net/portfolio-articoli/it-ca-bologna/



 

 

Naufragi - Associazione culturale

Naufragi - Associazione culturale

naufragiassNaufragi è una Associazione di Promozione Culturale nata grazie alla volontà di associazioni e altri soggetti operanti nel terzo settore - tra cui Arc-en-Ciel - per contrastare l’esclusione sociale e promuovere la cultura dell’accoglienza.

Come interpretare gli eventi e le tendenze del sociale? I decisori e gli attori protagonisti sulla scena delle politiche pubbliche faticano a trovare risposte efficaci. Le politiche sono ipotesi, i cui risultati spesso non si riescono a mettere a sistema. Le rotte percorse portano sempre più spesso alla deriva.

Visto dal sociale, operatori, decisori, utenti, sono tutti naufraghi nel mare della fragilità.

Il sociale come campo di pratiche richiede grande attenzione, occorre dotarsi di strumenti di conoscenza e coerenza adeguati. La città e il territorio metropolitano come spazio dell’inclusione è la cornice di partenza.

Ecco allora che Naufragi diventa Festival delle fragilità metropolitane. Un evento, un progetto sperimentale che aiuta ad esplorare il territorio del sociale con uno sguardo diverso. Un’idea del naufragio lontano dalla sconfitta, ma come momento che prelude ad un arrivo, ad un porto sicuro. Un festival fatto di incontri, workshop, proiezioni cinematografiche e mostre, linguaggi diversi per ascoltare e guardare in modo nuovo i temi del disagio sociale, dei migranti, dei nomadi, delle vecchie e nuove povertà.

Naufragi - Spazi e luoghi dove incontrare la vulnerabilità sociale per conoscerla e comprenderla, interagire con essa insieme agli operatori del settore, la Città e le Istituzioni Pubbliche per l’elaborazione di strategie e politiche per l’inclusione.

Naufragi diventa anche Porte Aperte, un evento per rimettere al centro i margini: dormitori, residenze per immigrati, strutture di accoglienza madre-bambino e per persone con disabilità diventano luoghi di incontro e di cultura aperti a tutti.

Porte Aperte: un percorso culturale che parte dal “basso”, dalla strada, dal cammino e dalla fatica che interroga l’ alto, la cultura, il sapere e il benessere. Un’occasione di apertura e condivisione attraverso dibattiti, meeting, musica, feste e spettacoli realizzati con il coinvolgimento degli utenti delle strutture di accoglienza della città.

 

Arc-en-Ciel Associazione onlus Via Malvezza, 3431 - Casalecchio dei Conti, 40050 Gallo Bolognese (Bo) 

Tel. e Fax 051 694 14 31 C.F.: 90004590379