“La casa è un bene vitale come l’aria pulita, la luce e l’acqua potabile."

Arc-en-ciel al Festival IT.A.CA'

ITACA BANNER slide-doors 960X350 

IT.A.CA Bologna > 24 maggio ore 18,00 - Dynamo la Velostazione

Arc-en-ciel sarà presente al Festival IT.A.CA’,  festival del Turismo responsabile e sostenibile.

Alle 18,00  Rotte, confini e notizie: appunti migranti dalla Balkan Route.

Matthias Canapini dialogherà con Roberta Cristofori, giornalista di The Bottom Up.
Circa un anno fa, Matthias Canapini, 23enne di Fano, ha deciso di partire, zaino in spalla, per raggiungere la Cina via terra. Un viaggio lento, costruito passo dopo passo, tappa dopo tappa, che ha portato il giovane fotoreporter in Ucraina, Mongolia, Cina, Vietnam, Cambogia, Thailandia, infine il bisogno di testimoniare l’incedere di molti, troppi uomini, attraverso la penisola balcanica l’ha portato ad attraversare, insieme ai migranti, i paesi della Balkan Route, dalla Grecia alla Croazia. A Bologna, Matthias Canapini in collaborazione con The Bottom Up presenterà i progetti “Il volto dell’altro” e“Oltre l’Est”, raccontando la sua esperienza.

Ore 19.30 – DJ SET (afro/pakistana/orientale) di Radio Alta Frequenza
In tutto il mondo i ragazzi amano la musica, perché migranti e richiedenti asilo dovrebbero fare eccezione? Allo scopo di promuovere l’integrazione e la condivisione, i ragazzi coinvolti nel progetto Alta Frequenza Web Radio, con il supporto di Sfera Cubica e Next Generation Italy, proporranno una selezione di pezzi musicali in base ai propri artisti preferiti dei paesi d’origine.
I ragazzi coinvolti nel progetto realizzeranno interviste ai relatori dei dibattiti e ai partecipanti all’evento per realizzare una puntata speciale di Alta Frequenza con il supporto dello StudioSoundLab.

Evento a cura di Associazione di Volontariato Mosaico di Solidarietàin partenariato con l’Associazione di Volontariato Arc-en-ciel, la Cooperativa Arca di Noè, il Villaggio del Fanciullo, l’Associazione Culturale Studio Soundlab in collaborazione con Sfera Cubica e Next Generation Italy.

Ore 21 – MIGRANTI, POLITICHE E MEDIA: SIAMO NOI A COSTRUIRE IL CONFINE?
Cosa succede appena ad Est dell’Italia? A qualche chilometro dalla vecchia frontiera, si costruiscono rotte, si consumano scarpe, si erigono barricate: migliaia di persone, ogni giorno, percorrono la Balkan Route per fuggire alla guerra, per ambire ad un futuro migliore.
OSPITI:
– Pieluigi Musarò, professore associato Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia, Unibo
– Marina Lalovic, giornalista di Radio 3 Mondo
– Giacomo Rossi, coordinatore area accoglienza del consorzio Arcolaio

Il dibattito sarà moderato da Angela Caporale – giornalista The Bottom Up

Ad apertura del dibattito verrà proiettato il video “Percezioni Migranti” realizzato con i richiedenti asilo ospiti di Villa Aldini durante un progetto realizzato all’interno del Terra di Tutti Film Festivalda Associazione YODA, Dynamo – la velostazione di Bologna, Next Generation Italy, Oxfam Italiabolognachannel.tv e Cooperativa Sociale Arca di Noè BolognaDibattito finale a cura di The Bottom Up,  Associazione Yoda e Cooperativa sociale Arca di Noè.

L’intera serata è organizzata in collaborazione con Associazione YODA e Cooperativa Sociale Arca di Noè Bologna.

IT.A.CA Bologna > 22 – 29 maggio 2016 - 8° Edizione  

www.festivalitaca.net 

Scopri il programmahttp://www.festivalitaca.net/portfolio-articoli/it-ca-bologna/



 

 

Arc-en-Ciel verso il futuro

Arc-en-Ciel verso il futuro

ARC-EN-CIEL ha cercato nel tempo di passare dall’emergenza alla risposta al cambiamento avvenuto nel processo immigratorio metteva in evidenza, e soprattutto allargando, la propria attenzione alle nuove presenze che all’Africa si sono aggiunte dall’Asia nonché dai Paesi dell’est balcanico.

La casa rimane uno dei problemi più sentiti ai quali occorre far fronte sviluppando una più ampia Rete e cercando di verificare quanto di innovativo ha potuto essere realizzato sul piano dell’ housing sociale aggiornando i propri schemi, senza abbandonare uno spazio ancora necessario rappresentato dagli appartamenti utilizzabili a canoni ridotti.

La tensione creativa e produttiva di Arc-en-Ciel si spinge ora verso rotte che stimolino ed incoraggino forme innovative per una integrazione possibile e fattibile:

L’organizzazione di una rete profit e no profit utile allo sviluppo dell’autoimprenditorialità, in particolare tra i soggetti giovani.

La collaborazione con forme di microcredito per favorire azioni autonome fuori da ogni logica puramente assistenziale

Aiuto e sostegno a percorsi educativi e di lavoro nei Paesi extra-Europa, con un’attenzione e in collaborazione con la Comunità Dehoniana in Uruguay.

Valorizzazione dei rapporti instaurati con gli utenti dei centri che hanno trovato una loro definitiva collocazione ed integrazione sul territorio attraverso la Casa ed il Lavoro.

Ricerca di nuovi strumenti di comunicazione ed interazione in particolare i giovani, cittadini stranieri e non, al fine di creare una responsabile coesione ed integrazione sociale aperta ad esperienze innovative, anche attraverso il cinema,il teatro, la musica e l’arte.

Sviluppo con altri partner in una stabile organizzazione che porti a sistema progetti sociali sul territorio nazionale, con l’affermazione dell’utilizzo di risorse Europee, nonché di fund-raising.

Arc-en-Ciel Associazione onlus Via Malvezza, 3431 - Casalecchio dei Conti, 40050 Gallo Bolognese (Bo) 

Tel. e Fax 051 694 14 31 C.F.: 90004590379